Breve storia del Distaccamento

Ingresso caserma Alla fine del 1800 nella città di Mortara fu istituito il corpo dei civici pompieri alle dipendenze del comune.
Negli anni seguenti, con le trasformazioni di legge, i civici pompieri furono istituzionalizzati, inseriti nel corpo nazionale dei vigili del fuoco e accreditati presso il ministero dell’interno.

Nella città di Mortara i vigili del fuoco permanenti rimasero fino alla metà degli anni Sessanta del secolo scorso. La sede era ubicata presso i locali delle scuole elementari cittadine e questo stava a dimostrare l’esigenza di Mortara e del territorio circostante di avere questo importante servizio.

Con la soppressione del distaccamento permanente Mortara rimase per un decennio supportata dal distaccamento permanente di Vigevano. Grazie alla disponibilità dell’allora comandante provinciale di Pavia, dott. ing. Paolo Ancillotti, e con lo stimolo dell’amministrazione comunale di allora, si cominciò a sollecitare l’esigenza di formare un distaccamento di vigili del fuoco volontari.

Il distaccamento riaprì nella sede attuale a metà degli anni settanta del secolo scorso avendo già importanti basi rappresentate dai vigili del fuoco volontari presenti e dai vigili del fuoco permanenti mortaresi che, pur essendo stati trasferiti in altra sede operativa, costruirono l’ossatura, la professionalità, e la disponibilità per far rinascere il distaccamento.

Dal 1978 in avanti, sotto la guida del comando provinciale e in stretta collaborazione con il distaccamento permanente di Vigevano, si perfezionò l’attività e il soccorso in Mortara e nel territorio ad esso assegnato. Il distaccamento è collocato a circa 15 km da Vigevano e a circa 40 km da Pavia, ha la competenza su 13 tra comuni e frazioni della Lomellina, zona ricca di industrie e attività agricole con gravi problemi di esondazioni. I comuni di competenza del distaccamento di Mortara sono: Mortara, Albonese, Candia Lomellina, Castello d’Agogna, Ceretto, Cergnago, Cilavegna, Cozzo, le frazioni di Gambolò, Olevano, Parona, San Giorgio, Zeme.

Il distaccamento ha un funzionario, capi squadra e vigili volontari per le opere di soccorso tecnico urgentescala controventata.

Il numero di capi squadra e vigili è sufficiente per garantire la copertura del servizio ventiquattro ore al giorno, sette giorni su sette. Il distaccamento di Mortara svolge durante l’anno mediamente circa 400 interventi di soccorso. Il personale volontario è impegnato anche al di fuori delle operazioni di soccorso con addestramenti periodici mensili ai quali si affiancano periodiche riunioni utili alla discussione e al miglioramento del servizio.
I mezzi attualmente in dotazione sono 1 APS 150/25 Eurocargo, 1 ABP Stralis, 1 AF/Combi WM 40-10, 1 AS Iveco 140/19, 1 CA/ESK Ford Ranger, 1 Fiat Ducato, 1 Fiat Doblò e 1 carrello appendice adibito al trasporto delle motopompe.

Nella apposita sezione del sito potete vedere le fotografie dei mezzi in dotazione al distaccamento.

Per il futuro l’auspicio è di poter trasferire l’attuale distaccamento in un nuovo edificio più idoneo e funzionale nonché la possibilità di ammodernare i mezzi e le attrezzature a disposizione.

A questo riguardo è attiva una O.N.L.U.S. che si occupa della promozione e della diffusione delle attività del distaccamento e alla quale è possibile effettuare donazioni.

Ringraziamo chi, prima di noi, ha fatto in modo che la nostra presenza sia importante.

Ringraziamo chi, contribuendo e non, oggi dorme sereno sapendo che ……… ci sono i pompieri.
contentmap_plugin